Urine scure, attenzione: il sintomo severo di una patologia a carico di un organo fondamentale

Attenzione: l’urina che appare con una colorazione giallo scura può indicare la presenza di una malattia potenzialmente grave.

In caso di cambiamenti nelle urine, è meglio consultare rapidamente il medico in modo che possa determinare la causa. L’urina è un liquido giallastro prodotto nei reni. Viene immagazzinato nella vescica ed eliminato attraverso l’uretra durante la minzione.

Urine scure: le cause
Urine scure: quando c’è da preoccuparsi – Fondazionefegato.it

Se l’urina cambia colore è fondamentale accertarsi dell’origine urinaria della colorazione. Ad esempio, a volte è difficile per le donne distinguere tra un’origine urinaria e un’origine ginecologica (vagina o altro). Inoltre, la concentrazione dell’urina cambia colore: l’urina diluita (bevande abbondanti) sarà più chiara dell’urina concentrata (bevande limitate). Il colore normale dell’urina è giallo, che può variare dal giallo chiaro al giallo scuro. L’urina sana non è né puzzolente né torbida.

Urine scure: quando bisogna preoccuparsi

Molti fattori influenzano il colore, la consistenza o l’odore dell’urina, come la dieta e le bevande, alcune patologie infettive, l’insufficienza renale o l’assunzione di farmaci. Quando l’urina è di colore giallo scuro, spesso indica mancanza d’acqua: non sei adeguatamente idratato. Infatti, l’emoglobina si degrada e forma un pigmento responsabile del colore delle urine: il pigmento urobilina.

L’urina scura significa che l’urobilina non è diluita: l’urina è concentrata, carica di pigmento . Al contrario, un’urina molto chiara indica una corretta idratazione, poiché l’acqua diluisce l’urobilina nelle urine. L’urina scura non è quindi un sintomo grave. C’è però un segnale d’allarme: è necessario bere più acqua durante la giornata.

Urine scure: quando bisogna preoccuparsi
Urine scure, ecco quando bisogna andare dal medico – Fondazionefegato.it

Alcuni alimenti o farmaci possono causare urina arancione. L’urina di colore arancione può anche essere indicativa di un disturbo biliare o epatico. In assenza di una spiegazione ovvia per una concentrazione significativa di urina, il medico curante generalmente sceglie di continuare la sua esplorazione per determinarne formalmente l’origine. Per questo, il medico consiglia di effettuare un’analisi completa delle urine, in modo da identificare i componenti del fluido organico e rilevare la presenza di elementi idonei a condurre ad una diagnosi.

Pertanto, la presenza di un livello anomalo di proteine ​​nelle urine suggerisce problemi ai reni, ipertensione o addirittura un’infiammazione delle vie urinarie. Una glicosuria (glucosio nelle urine) troppo elevata può rivelare il diabete o una patologia epatica.

Il colore scuro delle urine non sempre richiede una consultazione medica urgente o l’inizio di un trattamento farmacologico. Infatti, l’aspetto più o meno scuro delle urine è un criterio piuttosto complicato da valutare, perché le sfumature di giallo considerate fisiologiche , e quindi normali, sono numerose.

Impostazioni privacy