Appendicite, spesso confusa per un semplice mal di stomaco: ecco quando devi correre al Pronto Soccorso

Appendicite: spesso i sintomi di tale malattia vengono confusi ma se noti questo corri subito dal medico. Ecco cosa devi sapere.

L’appendicite è un infiammazione acuta e improvvisa dell’appendice. Un sottile organo a forma di sacchetto che si trova nella parte destra dell’addome più precisamente in basso. Organo posizionato a sua volta vicino al colon retto e che si estende dai 5 ai 10 cm. Purtroppo sono molti i casi di appendicite che colpiscono la popolazione e a soffrirne sono sia adulti che bambini.

Appendicite: ecco i sintomi da non sottovalutare
Appendicite: se hai questi sintomi corri dal medico – fondazionefegato.it

Molte volte i sintomi vengono trascurati peggiorando di gran lunga il problema e mettendo in serio pericolo la vita del soggetto. Eccovi dunque svelati quali sono i segnali che il corpo manda e soprattutto quali i sintomi a cui prestare attenzione. Ricorda che la tua salute è un bene prezioso e non va trascurata e come tale va tutelata e preservata in ogni modo.

Appendicite acuta sintomi: ecco quali non sottovalutare

Sono molti i sintomi associati all’infiammazione dell’appendice ma che spesso e volentieri vengono ignorati. Normalmente il dolore inizia vicino all’ombelico e poi si sposta verso l’addome in basso a destra, diventando man mano più acuto e più grave. Spesso infatti viene confuso con un banale mal di pancia ma così non è.

Ma ovviamente vi sono altri sintomi associate a tale problematica quali costipazione o diarrea, dolore nella parte bassa della schiena, perdita di appetito, dolori ogni volta che muovi il tuo corpo.

Appendicite sintomi: attenti a questi dolori subdoli
Appendicite: presta attenzione a questi sintomi – fondazionefegato.it

Ricordiamo che l’infiammazione dell’appendice è data dall’ostruzione della sua cavità interna detta lume in cui avviene il ristagno di muco e batteri normalmente presenti con la conseguente formazione di pus. In assenza di un intervento medico, l’appendice può perforarsi, diffondendo così muco pus e feci all’interno dell’addome provocando la peritonite cui consegue la diffusione dell’infezione alla membrana che riveste la cavità e gli organi addominali.

La terapia più usata, per evitare che l’appendice possa rompersi, consiste nella sua rimozione chirurgica tramite l’intervento chirurgico di appendicectomia. Inoltre possono essere somministrati antidolorifici se necessario e o antibiotici. Ovviamente per prevenire tale problematica occorre seguire una corretta e bilanciata alimentazione e praticare esercizio fisico.

Dunque se noti questi sintomi corri dal medico, scoprire in tempo e velocemente l’appendice infiammata permette di intervenire e evitando che possa rompersi diffondendo l’infezione come già detto nell’addome e causando dolori lancinanti e diverse gravi conseguenze all’individuo.

Impostazioni privacy