Pensioni di luglio più ricche, quasi il doppio dell’importo: il motivo è questo

Le pensioni di luglio avranno un importo raddoppiato. Chi sono i pensionati che potranno godere di questo incremento.

C’è un Bonus che arriverà nel mese di luglio ai pensionati che soddisfano determinati requisiti. L’importo è variabile e quasi raddoppierà la cifra percepita mensilmente.

Luglio, pensioni con importo raddoppiato
A luglio l’importo della pensione raddoppia (Fondazionefegato.it)

Tanti pensionati lamentano un importo della pensione non elevato. Per stare dietro al caro vita occorrerebbe avere entrate superiori rispetto a quelle abituali. L’arrivo di un Bonus nel cedolino della pensione, dunque, è un regalo ben gradito. Permetterà di far fronte ad una spesa urgente, di prenotare una vacanza tanto desiderata, di pagare bollette rimaste insolute. Qualunque sia la destinazione di questi soldi, l’importante è che arrivino.

Il Bonus, però, non è dedicato a tutti i pensionati ma solo a chi ha redditi bassi. L’erogazione, poi, scatterà a luglio solo per una parte dei percettori, l’altra parte dovrà attendere dicembre. Avete capito che stiamo parlando della quattordicesima, una mensilità aggiuntiva che permette di aumentare a luglio la pensione percepita? Scopriamo chi sono gli aventi diritto, i requisiti e i limiti reddituali da rispettare.

In arrivo la quattordicesima a luglio, chi la otterrà

I pensionati al compimento dei 64 anni potranno ricevere la quattordicesima a condizione che il reddito sia inferiore a due volte l’importo del trattamento minimo. Considerando che nel 2024 il trattamento minimo è pari a 598,61 euro, la mensilità aggiuntiva sarà erogata a chi ha reddito entro i 1.197,22 euro. C’è poi un +2,7% previsto dalla Legge di Bilancio 2023 per il 2024 che alza la pensione minima a 614,77 euro. L’incremento massimo previsto sarà di 655 euro.

Quattordicesima a luglio, più soldi per chi
Chi riceverà la quattordicesima a luglio (Fondazionefegato.it)

Luglio è il mese del versamento per i pensionati che compiono 64 anni entro il mese stesso. Tutti gli altri riceveranno i soldi a dicembre. Per quanto riguarda l’importo viene calcolato sottraendo il reddito personale al reddito percepito con contributi del lavoratore dipendente o autonomo. Sarà più alto per chi ha redditi inferiori, nello specifico sotto 1,5 volte il trattamento minimo. 

Se si rimane entro gli 11.672,89 euro all’anno allora la quattordicesima sarà di

  • 437 euro con 15 anni di contributi se dipendenti e 18 se autonomi,
  • 546 euro tra i 15 e 25 anni di contributi se dipendenti e tra i 18 e 28 anni se autonomi,
  • 655 euro con oltre 25 anni di contributi se dipendenti e oltre i 28 anni se autonomi.

Superando gli 11.672,89 euro l’importo della quattordicesima sarà di

  • 336 euro con 15 anni di contributi se dipendenti e 18 se autonomi,
  • 420 euro tra 15 e 18 anni di contributi se dipendenti e tra 18 e 28 se autonomi,
  • 504 euro con più di 25 anni di contributi se dipendenti e oltre 28 anni se autonomi.
Impostazioni privacy