Questa cattiva abitudine fa male al fegato: non stiamo parlando del consumo smoderato dell’alcool

Ci sono abitudini che hanno ripercussioni severe sul fegato e non si tratta solo di quelle “scontate” come l’abuso di alcol.

La salute di questo organo dipende da una serie di fattori ed è importante capire come preservarla nel tempo e anche quali possono essere i miglioramenti e le modifiche da fare alle consuetudini quotidiane per evitare che insorgano problemi con il passare del tempo.

cattiva abitudine fa male al fegato
La cattiva abitudine che fa male al fegato (fondazionefegato.it)

È piuttosto chiaro a tutti che alcune abitudini non siano affatto salutari per l’apparato gastrico, altre però vengono pratiche in maniera continuativa, senza particolari problemi su quelle che possono essere le conseguenze effettive. Il fegato è un organo che lavora duramente alla “purificazione” dell’organismo e se compromesso innesca una reazione a catena.

L’abitudine che fa male al fegato: no, non è l’alcol

Il primo punto riguarda sempre e comunque l’alimentazione e quindi gli alimenti che si possono definire amici e quelli che sono invece nemici della salute del fegato. Tra questi rientrano prodotti grassi come salumi, burro, salsicce e quindi a base di grassi saturi, fritture, patatine, snack unti ma non solo.

Ecco qual è l'abitudine che fa male al fegato
Ci sono abitudini pericolose per la salute del fegato (fondazionefegato.it)

Tutto ciò che viene cotto a temperatura molto elevata produce acrilamide, sostanza tossica che è pericolosa per la salute del fegato, quindi anche cose che si cuociono in padella o in friggitrice ad aria (per questo i medici consigliano di non utilizzarla sempre o almeno di non farlo a temperature come 200 gradi). Anche i cibi raffinati che si utilizzano tutti i giorni fanno male e non solo i dolci o lo zucchero ma anche il riso bianco, questo non è ottimale per la salute del fegato.

Sono da evitare anche le uova e in particolare il tuorlo, i formaggi e il latte intero. Ovviamente va limitato il consumo di alcolici, il fumo e tutti prodotti lavorati che sono pieni di conservanti e nitriti. Il problema, come si evince, non è dato solo da cose che chiaramente non sono idonee per un’alimentazione sana e bilanciata ma anche da alimenti che consumiamo ogni giorno senza problemi.

Per preservare il fegato bisogna limitarli, va fatta attenzione al peso che deve restare entro un limite massimo senza cadere nell’obesità. Fare attività sportiva, prediligere l’uso di alimenti freschi e genuini e mangiare molta frutta e verdura aiuta a mantenere intatta la funzionalità. Per gli alimenti da evitare ovviamente non vuol dire bandirli per sempre ma semplicemente renderli un’eccezione e non la regola. 

Impostazioni privacy