Lista di 4 cibi che le persone con pressione alta devono eliminare dalla propria dieta

Una dieta sana ed equilibrata è fondamentale anche per evitare il rischio di ipertensione. Ecco le raccomandazioni degli esperti. 

L’ipertensione è un classico “nemico silenzioso”, in quanto i suoi sintomi spesso non sono così espliciti. Se non c’è un controllo preventivo a monte, è facile che il problema passi inosservato… finché non esplode in tutta la sua gravità. Tecnicamente, la patologia è definita in termini di eccessiva pressione sanguigna nella parete delle arterie, cronicamente al di sopra dei valori considerati normali. La buona notizia è che possiamo difenderci scegliendo bene cosa (non) mangiare.

ipertensione cibi da eliminare dieta
Per scongiurare il rischio di ipertensione è importante eliminare dalla propria dieta una serie di alimenti dannosi. (Fondazionefegato.it)

Parlando con EatingWell, l’esperta di nutrizione Jill Weisenberger ha spiegato alcuni dei motivi meno noti per cui la pressione sanguigna potrebbe aumentare: carenza di frutta e verdura, scarso apporto di potassio, consumo eccessivo di sodio, difficoltà a dormire di notte, assunzione di troppo alcol, stress. Soprattutto, è importante eliminare dalla propria dieta una serie di alimenti estremamente dannosi: ecco la black list.

Il menù ideale contro l’ipertensione

“Ci sono molteplici fattori, tra cui il sesso, la genetica e lo stile di vita, che possono influenzare le raccomandazioni mediche per la gestione dell’ipertensione”, chiarisce Nieca Goldberg, cardiologa americana e direttrice del Joan H. Tisch Center for Women’s Health, interpellata da BestLife. Ma nella maggior parte dei casi sono consigliabili alcuni cambiamenti nella dieta, con la messa al bando di quattro cibi particolarmente dannosi.

La black list comprende tutti gli alimenti ricchi di sodio. Ma alcuni ne contengono più di altri e andrebbero evitati nel modo più assoluto: gli esperti puntano innanzi tutto l’indice contro zuppe e brodi in scatola, cibi in salamoia o fermentati, cibi ultra-lavorati o preconfezionati.

menù contro l'ipertensione
Gli esperti puntano l’indice contro zuppe e brodi in scatola, ma l’elenco comprende anche alcune “sorprese”. (Fondazionefegato.it)

Nel mirino anche le carni molto grasse, perché “possono contenere alti livelli di grassi saturi meno salutari che possono contribuire all’accumulo di placca nelle arterie“, avverte Chris Mohr, dietologo. Idem per le carni lavorate, in cima alla lista degli alimenti da evitare, dice la collega Melanie Betz. Quest’ultima sottolinea che “salsicce e pancetta sono notoriamente piene di sale, ma le carni magre dei salumi, come il tacchino a fette, possono essere altrettanto dannose”.

Ultimi, ma non certo perché meno importanti, i cibi fritti in generale: tendono ad essere pieni di sodio, grassi saturi e calorie, il che li rende “una ricetta sicura per l’ipertensione e l’aumento di peso”, avverte il dott. Raj Dasgupta. A buon intenditore…

Impostazioni privacy