Se usi quest’app non ti sentirai mai stanco o senza forze: il trucco che ti cambia la vita

Il trucco per combattere la stanchezza arriva da un’app. Usarla aiuta notevolmente, anzi svolta completamente la vita: ecco come. 

Chi l’avrebbe mai detto che un’app sullo smartphone potesse essere utile anche per contrastare la stanchezza e la spossatezza di quando ci si sente senza forze? Eppure è così: esiste un’applicazione per cellulare che consente di migliorare il proprio stato fisico.

app per combattere la stanchezza
Come combattere la stanchezza con un’app – fondazionefegato.it

La sensazione di sentirsi stanchi, con poche energie e tutti i malesseri correlati, come mal di testa, voglia di dormire, scarsa concentrazione, tutti questi elementi possono essere eliminati con l’aiuto di una semplice app. Sembra un sogno, ma è realtà.

Si tratta di un sistema per riequilibrare il proprio ritmo circadiano che è strettamente correlato al sonno e ai suoi ritmi in relazione al tempo di veglia e di vigilanza. Fatta appositamente con la funzione di regolare questi elementi, ci si può affidare a quest’app per riacquistare un pieno benessere. Scopriamo come effettivamente si struttura.

L’app Sleep per riequilibrare il ritmo circadiano: dallo smartphone l’aiuto per la salute

Si chiama Sleep as Android ed è un’app con diverse funzioni. Con essa si può impostare un programma di sonno e rimettere in equilibrio un ritmo circadiano sballato da cattive abitudini o stress. Può davvero rappresentare un valido ed efficace supporto, un sostegno altamente benefico.

app per non sentirsi stanchi
L’app per riequilibrare il ritmo circadiano – fondazionefegato.it

In essa c’è modo di monitorare la finestra del risveglio: cronometrando i dati del proprio ritmo circadiano si pone come soluzione per svegliarsi all’orario opportuno tale da non sentirsi stanchi durante la giornata. Oltre alla finestra del risveglio si può impostare la cosiddetta finestra di sonno indicando la durata ideale delle ore di riposo da effettuare.

L’app informa quando è l’ora di andare a dormire, lo ricorda come un’assistente che si occupa del benessere della persona da curare. Così emette un allarme per indicare il momento giusto. Per assicurarsi di prestare attenzione all’allarme dato si può anche impostare un blocco dell’app sul telefono.

Con suoni di allarme diversi per distinguere i giorni della settimana non ci si abitua al suono della sveglia e questo assume un aspetto più stimolante e utile. C’è poi quella che viene definita “misura di prevenzione dell’ignoranza” ovvero un modo volto a non ignorare il suono della sveglia. Capita a molti di avvertire l’allarme, spegnere la sveglia e continuare a dormire senza ricordare di aver fatto questa azione.

Sleep, un’app dalle tante funzionalità

L’app Sleep as Android mette a disposizione diverse modalità per la prevenzione di questo fenomeno. Tra di essi c’è un modo per svegliare il cervello e quindi indurlo a pensare così da attivarlo nella fase di veglia ed evitare che ritorni a dormire. È presente anche il timer per il pisolino per consentire un recupero di energie nel corso della giornata.

Con grafici e statistiche si inseriscono gli obiettivi da raggiungere. Nell’app ci sono ninna nanne e l’ossimetria, cioè il monitoraggio della frequenza respiratoria. Se usato bene e dopo un periodo di prova per abituarsi, l’app Sleep as Android può risultare davvero molto efficace e produrre ottimi risultati proprio in termini di miglioramento del benessere psicofisico.

Impostazioni privacy