home

Il tumore del fegato

Come accade in altre parti del corpo, anche il fegato è soggetto a malattie di tipo tumorale. Le cause che favoriscono la crescita di un tumore primario del fegato sono le epatiti croniche, specialmente se associate a cirrosi.

Questa condizione di rischio spiega la malattia tumorale nel 70% circa dei casi. Il restante 30% può essere collegato a situazioni ambientali oncogene come l'esposizione cronica a sostanze tossiche che, come abbiamo visto, vengono metabolizzate dal fegato.

Una prima distinzione importante è definire se il tumore è primitivo o secondario (metastasi al fegato proveniente da altri organi); in caso di tumori primitivi è assolutamente cruciale lo stadio della eventuale malattia epatica sottostante.

Come sempre nelle malattie epatiche, le manifestazioni cliniche sopraggiungono quando c'è una forte compromissione dell'organo, che ormai non assolve più ai suoi compiti. Queste manifestazioni si riassumono in una costellazione di sintomi non facilmente distinguibili da quelli provocati da altre malattie epatiche in fase acuta.

Quindi possiamo avere alterazione del colorito della pelle e della sclera oculare, disturbi nella coagulazione (tra le funzioni del fegato, come abbiamo visto c'è anche la produzione dei fattori di coagulazione del sangue) e la comparsa di ascite, cioè di un versamento interno nella cavità addominale.

Vale quindi la pena ricordare in generale a tutti, e in modo particolare a coloro che soffrono di epatite cronica, che un buon monitoraggio del fegato è sempre utile anche in termini di diagnosi precoce e quindi di trattamento della malattia.

 

Tumori del fegato MALIGNI
Tumori del fegato BENIGNI

 

 

 

PRIMO VIDEO CONTEST ACE – 2014

x

BORSE DI STUDIO FIRE Onlus anno 2017

La FIRE Onlus bandisce 16 Borse di Studio della durata di 12 mesi ciascuna di € 20.000,00
La scadenza per la presentazione delle domande
è fissata per il 15 Maggio 2017


Scarica il BANDO Scarica il FORMULARIO